Avviso: Non hai ricevuto il tracciamento via mail? Se è già disponibile, lo troverai nel dettaglio dell'ordine.  

18 000
clienti soddisfatti
Sconto 0%

Il tuo carrello è vuoto

Aggiungi un prodotto.

Se hai bisogno di aiuto, contattaci.

Benvenuto FAQ Blog Contatti Stato dell'ordine
Benvenuto Blog So cosa vogliono gli uomini

So cosa vogliono gli uomini

22.05.2023

Vivere la vita da single va bene. Non avere impegni va bene. Ma poche ragazze con cui sono stato la pensavano allo stesso modo. Di solito annuivano all'amicizia con benefici, ma prima che me ne accorgessi, la prendevano sul serio e cominciavano a rivendicare più da me. E io non ero pronto per questo. Quando feci la somma dei miei investimenti, pensai che assumere una professionista di tanto in tanto sarebbe stato più conveniente. E senza il rischio di scenate di gelosia.

La sua foto attirò subito la mia attenzione. Aspetto naturale senza botox o ciglia finte, sorriso naturale di labbra ben tagliate, capelli castano chiaro di media lunghezza su occhi azzurri, seno triplo, età intorno ai trent'anni. Non la definirei affatto una professionista. Ci accordammo subito sul sesso classico e poche ore dopo stavo suonando all'indirizzo indicato.

Venne ad aprirmi la porta con un vestito estivo e sembrava una donna perfettamente normale che puoi incontrare per strada. Mi offrì da bere, mi incassò in anticipo, mi disse che mi avrebbe aspettato in camera da letto e mi diresse verso il bagno.

Mi soffermai nella doccia solo per un momento, ma abbastanza a lungo perché lei mi aspettasse in camera, con un vassoio con una bottiglia di whisky, una bottiglia di soda, due bicchieri, una ciotola di ghiaccio e delle pinze accanto.
Quando si girò per versarmene uno, mi avvicinai alle sue spalle e le tolsi la mano. Ero troppo arrapato per volere un drink in quel momento. Lei sorrise e mi condusse verso il letto per farmi sedere. Si mise sopra di me.

"Dominante o sottomesso?" Chiese.

Sbarrai gli occhi. Non me lo aspettavo.

"Fatti vedere", dissi, "forse scoprirai qualcosa che non so nemmeno io di me stesso".

Si chinò e avvicinò il viso al mio e al collo. Fece un lento respiro. E poi di nuovo. Chiuse gli occhi e in quel momento capii che mi aveva appena annusato. Li riaprì, sorrise e mi fece cenno con la mano di salire sul letto e di sdraiarmi sulla schiena. Si mise a cavalcioni su di me e cominciò ad accarezzarmi le tempie. Delicatamente. Si spostò sul collo e sul petto, accarezzandomi il ventre, poi scese e mi tolse l'asciugamano.

l mio cazzo rispose immediatamente ed Ellen sorrise:

"Vuoi un massaggio o mettiamo subito il condom?".

"Un massaggio andrebbe bene", annuii.

Prese la bottiglia di lubrificante, la scaldò tra le mani e, prima che me ne rendessi conto, aveva il mio cazzo in mano. Le sue dita delicate e sensibili fecero suonare una tale sinfonia che chiusi gli occhi e semplicemente me la godevo. Ma dopo un po' era troppo, volevo così tanto entrare in lei! Le afferrai la mano. Lei capì e prese il preservativo.

Lo indossò abilmente e velocemente. Prima che potessi dire qualcosa, la trovai sopra di me con uno sguardo interrogativo negli occhi. Mi abbassai e fui sorpreso di trovarla bagnata. O si era aiutata anche lei, oppure...

"Sali sopra di me e guida tu per un po'".

Sembrava sollevata. E io capivo. Sono nella media per quanto riguarda la lunghezza, ma per la circonferenza ero fortunato come pochi. Cominciò a montarsi con cautela e, nel farlo, afferrai per la prima volta i suoi bellissimi seni. Solo ora mi accorsi di quanto fossero sodi.

So cosa vogliono gli uomini

E che belle areole prominenti con capezzoli sodi e chiari aveva. Mi avvicinai e cominciai a baciarle e a succhiarle una per una. Evidentemente la cosa la eccitò, perché diventarono ancora più duri e lei si rilassò nella parte inferiore in modo che il mio cazzo entrasse finalmente fino in fondo. Rimase così per un po', respirando. Le feci un cenno con la mano sul culo e le andai contro:

"Dai, non risparmiarmi".

Guardai i suoi seni che si muovevano e i suoi capelli che svolazzavano. Era bellissima e sembrava di non fingere e di godersela tanto quanto me. Le strinsi le guance e stabilii il ritmo. Si piegò all'indietro e aprì un po' la bocca. Emise un basso gemito seguito da contrazioni ritmiche della sua figa, ormai completamente bagnata. Non me lo potevo credere. La tirai a me e ci girai in modo che fosse sotto di me. Volevo uscire completamente da lei, ma lei mi trattenne.

"Lasciami prendere fiato, ti prego", sussurrò.

Poi mi baciò sulla spalla. Mi accarezzò la schiena e batté delicatamente le unghie sulle mie guance. Capì. Allargai una delle sue gambe il più possibile per poter entrare fino il fondo. Respirava a intermittenza e dopo un attimo ricominciò a gemere delicatamente. Mi inginocchiai, la sollevai un po' e cominciai ad aiutarla con la mano.

Lei si inarcò e si afferrò alla spalliera del letto. Poi sollevò la testa e uno spasmo le attraversò il corpo. Si contraeva così forte che non ce la facevo più. Le mie palle tirarono contro il mio corpo ed esplosi dentro di lei. E ancora. E ancora. Pompavo un carico dopo l'altro come se fossi senza fondo. Sentivo il sudore tra le scapole e desideravo che non finisse mai. Stava ancora tremando quando lo tirai delicatamente fuori e mi sdraiai accanto a lei. Sembrava confusa.

"Sei fantastica, mi è piaciuto molto, grazie".

"Grazie", sorrise timidamente, "è la prima volta che mi succede".

"Ma dai...", provai.

"Davvero", annuì, "sono rimasta sorpresa. Di solito mi limito a fingere l'orgasmo per rendere felice il cliente. So cosa vogliono gli uomini".

"Cosa vogliono?"

"Quello che spesso non hanno a casa. Alcuni vogliono sesso tenero, altri vogliono parlare di più, altri invece vogliono solo scopare duro senza parlare. Ma tutti, senza eccezioni, vengono a chiedermi di servirli in qualche modo. È per questo che sono qui, è per questo che mi pagano".

In quel momento mi resi conto che Ellen non stava mentendo. Sicuramente non stava fingendo quei due orgasmi. Feci venire la professionista. E due volte.

"Il punteggio è di 2-1", disse ridendo in modo birichino, "facciamo un'altra rivincita o ti restituisco i soldi?".

"Perché dovresti restituirmi i soldi?", scossi la testa incompreso, "ho ottenuto più di quanto avrei mai pensato di poter ottenere. E un secondo turno", le feci un sorriso "non sarebbe certo da escludere...".

C'era un luccichio nei suoi occhi: "Questa volta vincerò io".

"Se lo dici tu", le feci l'occhiolino, e già allora sapevamo entrambi che non sarei stato con lei per l'ultima volta.

Potrebbe interessarti anche: Ti faccio implorare o Masturbazione femminile

Suggerimenti extra:

Suggerimento per lei:

Hai mai sentito parlare di Lovegra? Si tratta del cosiddetto Viagra per le donne noto anche sotto nome "pillola rossa per donne", grazie al quale le donne possono raggiungere un maggiore piacere durante il rapporto sessuale e l'orgasmo più facilmente. Disponibile nel nostro eshop di generici. Per saperne di più su questo prodotto con sildenafil per le donne, consultare l'articolo Viagra femminile.

Suggerimento per lui: 

Sapevi che per trattare la disfunzione erettile, oltre alle classiche pillole per l'erezione (come ad. esempio Kamagra 100, Cenforce, Vidalista o Tadarise), esistono anche alternative come prodotti per erezione in gel o caramelle contenenti principi attivi?

Prova ad esempio prodotti della categoria del Viagra Generico con sildenafil:

  • Oral jelly kamagra 100 mg - sul internet spesso ricercato per esempio anche sotto questi nomi: kamara oral jelly, kamagra oral gelly oppure sildenafil oral jelly - si tratta di un prodotto identico - Kamagra Oral Jelly 100 mg di Ajanta Pharma. Una confezione contiene 7 bustine di gel contenenti 100 mg di sildenafil, che rappresentano un'opzione molto pratica per tutti coloro che non vogliono ingerire le compresse tradizionali. 
  • Kamagra Masticabile - pastiglie con sildenafil masticabili.
  • Cenforce Soft  - pastiglie con sildenafil masticabili.

Oppure prodotti della categoria del Cialis Generico con tadalafil:

Potrebbe interessarti anche: Impotenza maschile, Impotenza femminile, Farmaci per la disfunzione erettile

Autore: Julia Schmidt

Blog

Iscrizione al club inaspettata

05.12.2022

Aprii gli occhi. Prima che potessi dire qualcosa, uno scialle blu scuro leggero si posò su di me. Aveva lo stesso odore che aveva lei... 

L'intero articolo

Massaggio al pene: Come portare il partner alle porte del paradiso orgasmico

21.11.2022

Come e perché massaggiare il pene? A cosa giova il massaggio pene e perché? Il massaggio al pene è un nuovo livello di piacere .

L'intero articolo

Doppia azione a distanza

19.12.2021

Annie tirò fuori un cucchiaio caldo, soffiò leggermente e se lo mise in bocca. Caldo e dolce, un peccato sprecare il calore.

L'intero articolo

Hai bisogno di aiuto?

Contattaci. Siamo pronti a rispondere a qualsiasi domanda riguardante i nostri prodotti.

Invia

Noi e i nostri partner abbiamo bisogno del tuo consenso all'uso dei cookie per analizzare e valutare il traffico sul nostro sito, e per poter personalizzare gli annunci. Fai clic su "OK" per dare il tuo consenso.

Rifiutare facoltativi Impostazioni OK