Avviso: Gli ordini contenenti Kamagra Oral Jelly verranno spediti non prima di mercoledì 1 giugno 2022

18 000
clienti soddisfatti

Il tuo carrello è vuoto

Aggiungi un prodotto.

Se hai bisogno di aiuto, contattaci.

Benvenuto FAQ Blog Contatti Stato dell'ordine
Homepage Blog Eiaculazione precoce - tutta la verità a riguardo, cause e rimedi

Eiaculazione precoce - tutta la verità a riguardo, cause e rimedi

21.11.2018

Uno dei disturbi sessuali più frequentemente riscontrati dagli uomini è senza ombra di dubbio l’eiaculazione precoce.

Cerchiamo di analizzarla più da vicino utilizzando un approccio il più possibile scientifico, ma senza per questo risultare incomprensibili.

Come vedremo però in seguito spiegare cosa è l'eiaculazione precoce non è affatto semplice.

Cos’è l’eiaculazione precoce?

Già definire questo disturbo, al contrario di altre patologie legate alla sfera sessuale risulta difficile.

Se pensiamo infatti alla disfunzione erettile, questa è facilmente riconoscibile, grazie proprio all’evidente mancanza dell’erezione.

Poi anche qui si potrebbe aprire un discorso riguardo a quando è possibile considerarla una patologia oppure solo un evento sporadico, ma non è questo il luogo.

Per comprendere quello che vogliamo far passare, ci basta essere d’accordo sul fatto che la disfunzione erettile sia la mancanza dell’erezione stessa.

Parlando invece di eiaculazione precoce, il discorso si complica, e non poco.

È infatti possibile stabilire quale è la durata ideale di un rapporto sessuale?

Non esattamente, infatti questa varia molto a seconda delle situazioni, della coppia stessa, delle abitudini e delle situazioni.

È quindi possibile dare una definizione univoca di quella che può essere definita appunto come eiaculazione precoce?

Solitamente i medici si trovano d’accordo nel parlare di eiaculazione precoce, se l'eiaculazione avviene prima della penetrazione, al contatto con la vagina, oppure dopo pochi istanti dalla penetrazione stessa.

Tenete presente che i medici considerano come durata normale di un rapporto sessuale un tempo che varia dal minuto ai 10.

La necessità di rapporti sessuali lunghi è stata "creata" dall’uomo stesso, per propria soddisfazione personale, ma è una caratteristica che deve essere quindi esercitata.

Cause principali dell’eiaculazione precoce

Dopo aver quindi data una definizione di quello che è questo disturbo, cerchiamo di analizzare quali sono le cause che lo scatenano.

Partiamo subito con il dire che l’eiaculazione precoce, ancor di più della disfunzione erettile è fortemente influenzata da fattori psicologici.

Possono sicuramente esistere cause fisiche che portano ad una situazione di questo tipo, come alcune malattie, l’assunzione di alcune tipologie di farmaci, od operazioni chirurgiche che abbiano interessato la zona genitale.

Ma nella maggior parte dei casi, l’eiaculazione precoce ha una provenienza di natura del tutto psicologica.

Ma cerchiamo di capire più nello specifico quali sono gli aspetti psicologici che portano ad un disturbo di questo tipo.

Ansia da prestazione

L’ansia da prestazione è un fattore che gioca sempre un ruolo fondamentale nel causare disturbi di carattere sessuale.

Può essere infatti la causa della disfunzione erettile ed agendo in maniera diametralmente opposta dell’eiaculazione precoce.

Il sentirsi addosso il dovere di una prestazione sessuale “sopra le righe” dal punto di vista della durata, risulta quasi in maniera sistematica nel sortire l’effetto opposto da quello desiderato.

È necessario tenere ben presente che nella quasi totalità dei casi è solamente l’uomo che ricerca la durata nel rapporto sessuale.

La donna appunto risulta essere mediamente appagata da rapporti sessuali con durate normali, come quelle riportate precedentemente.

Stress

Lo stress quotidiano può giocare allo stesso tempo un ruolo significativo nella generazione di queste tipologie di disturbi.

Purtroppo, la società odierna, con i suoi ritmi forsennati, spinge sempre più persone a dover convivere con livelli di stress molto elevati.

Ed anche se, spesso questo non viene percepito direttamente dal soggetto, si generano delle manifestazioni, come ad esempio, tra le tante, l’eiaculazione precoce.

Molti sono i segnali che il nostro organismo ha a disposizione per segnalarci alti livelli di stress, tra cui:

  • mal di stomaco;
  • eruzioni cutanee;
  • difficoltà digestive;
  • disfunzione erettile;
  • eiaculazione precoce.

Risulta fondamentale riuscire a prendersi delle pause dallo stress della vita quotidiana.

Il farlo non porterà altro che a vantaggi, non solo dal punto di vista della vita sessuale, ma del benessere generale.

Quali sono quindi i rimedi all’eiaculazione precoce?

È ovviamente fondamentale prima di tutto capire quali sono le cause che l’hanno generata.

Una visita medica risulta pertanto essere necessaria in modo da poter scongiurare eventuali patologie all’eiaculazione precoce correlate.

In questo articolo non possiamo certamente dare consigli nel caso in cui le cause siano di carattere fisico.

Le variabili che entrano infatti in gioco in queste situazioni sono veramente troppe per poter anche solo azzardare dei suggerimenti. 

Dare consigli e soluzioni non è certamente facile nemmeno nel caso in cui le cause siano di natura psicologica. 

Ad ogni modo queste sono situazioni affrontabili senza correre il rischio di generalizzare troppo.

In questi casi è infatti possibile dare dei consigli di carattere generale, che a seconda della gravità del disturbo saranno in grado di aiutare in maniera più o meno efficace.

Un consiglio, chiaramente banale, ma allo stesso efficace per chi è in grado di metterlo in praticare è rilassarsi.

Ovviamente il consiglio appena dato, nel caso soprattutto in cui i livelli di stress siano alti è molto difficile da mettere in pratica da soli.

In queste situazioni il miglior consiglio che possiamo dare è quello di rivolgersi ad uno specialista, che può essere in questo caso psicologo, sessuologo od entrambi.

Sedute di terapia aiutano moltissimo in queste situazioni ed in molti casi vengono affrontate direttamente in coppia.

Risulta infatti essere molto efficace affrontare queste situazioni con il proprio partner.

Mettere la propria partner di comprendere le vostre paure, preoccupazioni e preferenze, risulta essere molto efficace. 

L'aiuto di un partner che possa assecondarvi e capirvi sotto questo aspetto migliorerà di molto i problemi legati all'eiaculazione precoce.

Medicinali

In commercio esistono moltissimi medicinali appositamente studiati per ritardare l’eiaculazione ed ebbene si, risultano avere un’efficacia veramente elevata.

Farmaci come ad esempio il Super P-Force riescono a risolvere i problemi d’eiaculazione precoce praticamente in tutte le situazioni.

Ovviamente però, i farmaci devono essere assunti solamente nel caso di una necessità reale.

Non sta a noi inoltre dire che questi debbano essere prescritti direttamente dal proprio medico.

Quello che però vorremmo sottolineare è che rivolgersi ai farmaci come prima via per risolvere questa problematica è assolutamente sbagliato.

Dal nostro punto risulta infatti molto più intelligente lavorare prima su se stessi, cercando di migliorare la situazione senza ricorrere ad aiuti esterni.

Aiuti che essendo comunque dei farmaci, anche se in linea di massima molto ben tollerati possono generare degli effetti collaterali.

Inoltre lavorando sulle proprie “debolezze” è più probabile risolvere il problema definitivamente.

Non diventare dipendenti da dei farmaci per poter avere un rapporto sessuale soddisfacente è sicuramente preferibile.

 

Hai bisogno di aiuto?

Contattaci. Siamo pronti a rispondere a qualsiasi domanda riguardante i nostri prodotti.

Invia

Noi e i nostri partner abbiamo bisogno del tuo consenso all'uso dei cookie per analizzare e valutare il traffico sul nostro sito, e per poter personalizzare gli annunci. Fai clic su "OK" per dare il tuo consenso.

Rifiutare facoltativi Impostazioni OK